Giovedì, 30 maggio 2019

Punto d'Ascolto

MusicStore

GOOD CHARLOTTE "Good Morning Revival" (Epic/Sony-Bmg)

Good Charlotte - Good Morning RevivalIn parecchi ricordiamo quel "I Just Wanna Live" che ci ha invaso le orecchie grazie a uno spot pubblicitario facendoci conoscere un gruppo che altrimenti avremmo completamente ignorato. Eppure loro esistono da 12 anni. Era il 1995 quando i gemelli Joel e Benji Madden si recarono a un concerto dei Beastie Boys. Senza aver mai toccato uno strumento in vita loro, decisero di formare una band con altri tre compagni di scuola. Il rap, il post-grunge, la high-school che aggiunge quel pizzico di punk che manca... Gli ingredienti, insomma, ci sono tutti. E nascono i Good Charlotte. Il Punto D'Ascolto di oggi presenta il loro quarto lavoro intitolato "Good Morning Revival".

Giovedì, 29 marzo 2007
 

Placebo - "Covers" (Virgin/Emi)

Placebo - CoversLa tecnologia aiuta non soltanto perchè è comoda e veloce ma anche perchè dà la possibilità di avere cose che altrimenti si disperderebbero qua e là. Parliamo di canzoni, ovviamente. Nel 1994 quando il download digitale non esisteva e probabilmente nemmeno era stato pensato, Luciano raccolse alcune "schegge sparse" in "A Che Ora E' La Fine Del Mondo". Quella versione di "Urlando Contro Il Cielo", quelle due versioni di "Gringo", un paio di brani scritti per Rats e Timoria reinterpretati soltanto da lui etc etc... Questo progetto di Liga ci serve a spiegare come è nato "Covers", album dei Placebo acquistabile soltanto attraverso il download digitale.

Giovedì, 22 marzo 2007
 

The Stooges "The Weirdness" (Virgin/Capitol)

The Stooges - The WeirdnessSi intitola "The Weirdness" l'insieme di 12 tracce che segna il ritorno degli Stooges e non ha nulla da invidiare a molto rock in circolazione oggigiorno. Gli Stooges, nella cui line up milita da sempre Iggy Pop, fecero il loro esordio discografico con "The Stooges", uscito nel 1969. Un disco che solo dopo qualche tempo venne rivalutato e considerato fondamentale per la nascita del punk, del glam e della new wave.

Giovedì, 15 marzo 2007
 

The Smithereens "Meet The Smithereens!" (Koch Records/Universal)

Meet the SmithereensAvevamo voglia di divertirci e soprattutto eravamo curiosi di conoscere questa ennesima bizzarra e coraggiosa impresa di un gruppo che esiste da quasi trent'anni e che con un carico di rock and roll, energia punk e look new wave, ha attraversato le decadi. Oggi gli Smithereens si ripropongono con la singolare idea di rifare fedelmente un album storico come "Meet the Beatles".

Giovedì, 8 marzo 2007
 

KAISER CHIEFS "Yours Truly, Angry Mob" (Universal)

Kaiser Chiefs - Yours Truly, Angry MobChi segue LigaChannel fin dagli inizi e chi ha sbirciato tra le pagine del sito e in particolare quelle dedicate a Punto D'Ascolto sa che il primo lavoro dei Kaiser Chiefs fu proprio protagonista della seconda settimana di vita di questo canale. A distanza di un paio d'anni circa, la band di Leeds fa uscire "Yours Truly, Angry Mob", un disco da ascoltare tutto d'un fiato. Sì, perchè anche se solitamente non tendiamo a sbilanciarci, in questo caso ci sentiamo di farlo, promuovendo la seconda prova di Ricky Wilson e compagni. Lo diciamo perchè potevano rischiare di ripetersi, dopo i tre milioni di copie venduti con "Employment", mantenendo quel "disordinato ordine" che ce li aveva fatti conoscere divertendoci parecchio e accostandoli per tematiche e genere ad altri gruppi socialmente impegnati (Clash, U2 e Smiths su tutti) con una dose di "leggerezza" tipica del britpop (primi Blur).

Giovedì, 1 marzo 2007
 

SONDRE LERCHE "Phantom Punch" (Virgin/EMI)

Sondre Lerche - Phantom PunchIl nordeuropa è una fucina ricchissima di talenti pop-rock. Chi è attento ai vari fenomeni indie extra-britannici lo sa bene e sicuramente conosce Sondre Lerche, ventiquattrenne norvegese, che ha già al suo attivo quattro album di cui uno totalmente swing, uscito l'anno scorso. L'ultimo lavoro, in vendita nei negozi e sul web da qualche settimana, si intitola "Phantom Punch" ed è un disco davvero interessante. Stupisce innanzitutto la maturità artistica e creativa di questo ragazzo con la faccia pulita che gioca a fare il cattivo in copertina ma che intenerisce all'ascolto con la sua voce grave, calda, impreziosita da un bel falsetto.

Giovedì, 22 febbraio 2007
 

John Mellencamp "Freedom's road" (Universal)

Freedom road - John MellencampSappiamo bene che tra voi che ci ascoltate o leggete sono presenti diversi estimatori di John Mellencamp. I più giovani probabilmente lo hanno semplicemente sentito nominare, altri magari non lo conoscono. Il signore in questione è un cinquantaseienne dell'Indiana, conosciuto ai suoi esordi come John o Johnny Cougar, che in Europa ha conosciuto la popolarità grazie a un paio di album particolarmente riusciti: "Big Daddy" e "Human Wheels" la cui title-track ha contribuito a renderlo ancor più noto grazie all'utilizzo del brano in spot e telefilm. Seppur testimone di un rock autentico made in USA che lo ha spesso accostato a Bruce Springsteen, John Mellencamp non ha mai avuto l'esplosione europea che probabilmente meritava, tant'è vero che in tanti anni di carrera non ha mai effettuato un vero e proprio tour dalle nostre parti ma le sue sono sempre state apparizioni cosiddette "di passaggio".

Giovedì, 15 febbraio 2007
 

SOUL ASYLUM "The Silver Lining" (Legacy/Sony-Bmg)

Soul Asylum - Silver liningCapita a volte che ti sfugga qualche nuova uscita che sulla carta potrebbe risultare interessante. Il finale del 2006 ha segnato il ritorno dopo otto anni di assenza dei Soul Asylum, band statunitense che qui in Italia ebbe un esplosione forte nel 1993 con "Runaway Train", singolo particolarmente azzeccato che riuscì ad invadere le radio. In realtà il gruppo esiste dal 1983 e con gli anni è riuscito a trovare un personale e riconoscibile sound che miscela classic rock con suoni hard e folk. "The Silver Lining" è il loro nono lavoro, nato anche in circostanze tragiche a causa della scomparsa prematura del bassista e fondatore Karl Mueller a cui il disco è dedicato.

Giovedì, 8 febbraio 2007
 

THE SHINS "Wincing The Night Away" (SubPop/Audioglobe)

The Shins  Wincing the night awayEsistono dal 1996, vengono dal New Mexico, ma Portland è diventata la loro base per i progetti artistici. "Wincing The Night Away" è il loro terzo lavoro. Un disco già definito, per chi li conosce dai loro esordi, più curato rispetto ai precedenti e in qualche modo più "furbo". Probabilmente c'è la voglia di uscire dal pianeta indie dove ormai risiedono da 10 anni oppure, dopo la partecipazione alla colonna sonora di "La mia vita a Garden State" che ha portato loro molta popolarità, hanno deciso di tentare la carta "effetto immediato" con queste nuove 11 tracce.

Giovedì, 1 febbraio 2007
 

THE GOOD, THE BAD & THE QUEEN "The Good, The Bad & The Queen" (Capitol/Emi)

The Good, The Bad & The QueenQuanti side-projects è in grado di creare Mr. Damon Albarn? E' davvero incredibile come l'attuale leader di Blur e Gorillaz (il suffisso "ex" nei suoi confronti non ci pare appropriato, almeno artisticamente) riesca a trovare ispirazioni sempre nuove, non solo a livello creativo ma anche come scelta di compagni di avventura e di viaggio. Lui, che di band ne ha fatte ma mai realmente disfatte. Lui, che ha il privilegio di concedersi tale e tanta libertà artistica come pochi. Lui, che fa amicizia con "papà" Ray Davies dei Kinks e poi si nasconde dietro le animazioni dei Gorillaz a sperimentare disco e pop.

Giovedì, 25 gennaio 2007
 
Condividi contenuti