Mercoledì, 9 agosto 2017

LA SECONDA DELLE NOVITA' ANNUNCIATE

    E se "Lettere d'amore nel frigo" è stata la prima delle tre sorprese che vi ho promesso a settembre, eccoci arrivati alla seconda.
    Si tratta di una canzone che ho scritto qualche mese fa.
    Era uno dei pochi pomeriggi in cui non ero in giro per il tour.
    Stavo suonicchiando la chitarra e a un certo punto mi è uscita una melodia a cui subito si è allineata una serie di parole che mi risultavano particolarmente femminili rispetto al mio consueto modo di scrivere.
    Appena l'ho finita mi è venuto in mente come l'avrebbe cantata Elisa.
Premetto che stimo Elisa non solo perché è un'ottima cantante ma anche e soprattutto perché è "vera".
    Inoltre so quanto lavora (sempre un verbo bruttissimo quando riguarda quello che facciamo ma, tecnicamente è così) tutti i giorni rispetto al proprio strumento (la voce) e al suo essere musicista e quello è un bonus che, con me, fa sempre molti punti.
    Be' per farla breve l'ho chiamata e le ho detto che avevo scritto una canzone che mi sembrava che avesse a che fare con lei e mi sarebbe piaciuto fargliela sentire.
    Un paio di settimane dopo è venuta nel mio studio e non solo quella canzone l'ha trovata subito sua ma, in qualche modo, esprimeva cose che Elisa voleva proprio dire in questa fase della sua vita.
    Abbiamo passato il pomeriggio a registrare lei che cantava sulla base di chitarre che avevo preparato.
    Quasi incredibilmente già alla prima take era totalmente nello spirito del pezzo.
    Girava un'energia fortissima.
    A conferma delle sensazioni di entrambi.
    Ora, qualche mese dopo, la canzone è già stata prodotta (da Corrado Rustici) e registrata nel mio studio.
    Uscirà fra pochi giorni.
    Si chiama "Gli ostacoli del cuore".
    Ci canto pure dentro nel finale.

    Va be', la terza delle sorprese la sapete già ed è il dvd che uscirà prima di fine anno.
    Quello che non sapete, però, è "come" sarà questo dvd.
Fra non tanto vi parlerò anche di quello.

    Tenete botta.

Venerdì, 13 ottobre 2006