Martedì, 19 novembre 2019

Billy Corgan, "The Future Embrace" (Virgin)

The future embrace , billy CorganOggi andiamo ad ascoltare qualcosa da "The Future Embrace", primo vero progetto solista  di Billy Corgan, ex voce, degli Smashing Pumpkins. Dopo lo scioglimento delle Zucche, Corgan ha fondato gli Zwan, gruppo con il quale ha realizzato un solo album nel 2001 e che poi, a causa di liti interne, si e' anch'esso sciolto.

Le idee che hanno partorito "The future embrace" sono quelle che probabilmente Corgan non e' mai riuscito ad imporre all'interno dei gruppi in cui ha militato. Oppure c'era riuscito solo in parte, godendo della stima dei suoi idoli anni 70/80 che, facevano a gara per salire sul palco e duettare con gli Smashing. Dai Depeche Mode a Bowie, ai Duran Duran, ai Cure, tanto per citarne alcuni. Tra l'altro, proprio in questo disco che abbiamo tra le mani, Robert Smith dei Cure e' presente alle chitarre e ai cori nell'unica cover (anni 60!) su cui Corgan ha deciso di mettere le mani: To love somebody dei Bee Gees.

Comunque sia Billy Corgan che, stando alle sue ultime dichiarazioni pare sia piuttosto sicuro di se', ha dichiarato che l'unica band in cui potrebbe di nuovo suonare e comporre sono gli Smashing Pumpkins e che proprio per questo motivo, questo disco rappresenta l'unica via, lenta e graduale, per riavvicinarsi al rock. Sara', ma a qualcuno pare che questo carico massiccio di elettronica che investe anche le chitarre piu' elementari, sia piu' un riavvicinamento new wave che rock.

Non sappiamo quanti di voi abbiano amato gli Smashing Pumpkins, ma qui davvero non riusciamo a capire se questo primo progetto solista di Billy Corgan, protagonista di PDA di oggi, vada ascoltato troppe volte per farlo arrivare in testa. L'impressione generale e' che dopo le prime 3-4 tracce, la voglia di premere stop arrivi come un lampo per riprendere poi l'ascolto in altro momento. Pero' sappiamo che alcuni sono rimasti positivamente impressionati da "The Future Embrace". Come sempre questione di gusti.

Per chiudere, diciamo che la grafica di copertina e libretto e' abbastanza scarna. Le foto e gli sfondi sono tutti particolari fisici di Billy Corgan. Sono presenti i testi.
Come sempre, potete lasciare commenti qui di seguito.

Giovedì, 21 luglio 2005