Mercoledì, 17 luglio 2019

Ben Harper - "Both sides of the gun"

Ben Harper, both side of a gunPartiamo con una doverosa premessa facendoci portavoce del diretto interessato: il disco che abbiamo fra le mani è doppio ma la sua durata totale potrebbe stare in un unico cd. Il diretto interessato si chiama Ben Harper e tiene a specificare che non si tratta di una presa in giro ma di un progetto che già dal titolo prende in considerazione questa scelta: "Both sides of the gun", le due facce della pistola o, più appropriatamente, le due facce, i due lati di Ben Harper. Conclusa l'avventura fortunatissima insieme ai Blind Boys of Alabama (due dischi e due Grammy Awards), Ben torna con i fidatissimi The Innocent Criminals e ci regala il primo lato di sè attraverso suoni elettrici e rock, ispirati dal blues, dal funk e dal reggae; e il secondo lato invece acustico, folk e più sommesso. Andiamo con ordine, partendo dal primo cd che, attenzione, non è quello elettrico come risulta in molte recensioni, probabilmente realizzate attraverso un promo che invertiva i due dischi, bensì quello acustico. La prima traccia è "Morning Yearning", ritmi decisamente rallentati, chitarre acustiche a far da padrone e arrangiamenti più sofisticati che fanno uso di archi. Si apre con questi primi 4 minuti il primo dei due dischi che compongono "Both sides of a gun",

Guardate, non abbiamo nessun timore di confessare che di questo disco ce ne siamo innamorati al primo ascolto. Solitamente siamo restii ad esprimere preferenze ma stavolta sentiamo di poterci sbilanciare. Segnaliamo un altro brano, di questi acustici da "Both sides of the gun". Si intitola "Crying won't help you now".

Passiamo al secondo cd, che come dicevamo all'inizio e' più elettrico, più funk, insomma, l'altro lato di Ben Harper che esce insieme anche al suo impegno sociale e politico. Il messaggio può anche risultare retorico e banale. La speranza in un mondo migliore. Ma il testo, inserito tra sonorità afro-indiane intervallate da un portentoso assolo di slide-guitar è davvero toccante.

"Better way" e' invece il singolo che ha anticipato e che continua in radio a presentare "Both sides of a gun", il nuovo album di Ben Harper. Beh. oggi, trattandosi di disco doppio abbiamo deciso di proporre 4 brani e non 3 come solitamente facciamo all'interno del Punto d'Ascolto. Quindi arriviamo alla conclusione di questo nostro appuntamento ricordandovi che potete dire la vostra, se avete gia avuto modo di ascoltare per intero questo album, o anche basandovi semplicemente su ciò che vi abbiamo proposto.  Si è letto ultimamente di Ben Harper quale erede dei grandi profeti del rock, capace di parlare al cuore e alla mente del pubblico come solo pochi colleghi oggi sanno fare.

Sicuramente da questo nuovo lavoro continuano ad emergere le sue doti straordinarie che lo portano a scrivere canzoni delicate, malinconiche ma anche rabbiose e, permetteci la citazione, "black loud & proud", come la traccia "Black rain" che abbiamo scelto come ultimo assaggio di oggi. Il Punto d'Ascolto torna tra una settimana.

Giovedì, 23 marzo 2006