Domenica, 24 giugno 2018

3 Marzo: "E alora???"

 E alora???

Scusate ma un po' mi scappa da ridere pensando a quando ve la urlavo questa frase.
Durante i concerti nei club.
Fuori dal microfono.
In faccia a quelli che mi capitavano sotto tiro.
Mi scappa da ridere perché mi viene in mente la reazione che provocava in alcuni di voi.
Per me quel "e alora???" significa soprattutto "come va?".
La cosa buffa era che mentre alcuni di voi si esaltavano e rispondevano con un urlo oppure mi facevano sentire quanto si sentissero bene, altri si nascondevano un po'.
Come se pensassero che fossi incazzato. Sembravano un po' impauriti o quasi in colpa per qualcosa.
Ma come potevo essere incazzato durante uno qualsiasi di quei sette bellissimi concerti?
Davo la "stura" ancora di più al mio entusiasmo e alla mia emozione.
Ancora adesso, senza urlarvelo, vi chiedo:

E alora???

LigaChannel sta facendo un ottimo lavoro.
Ma non solo per voi.
Io infatti mi sono appassionato a leggere alcuni vostri resoconti dei vari concerti che i ragazzi della redazione mi passavano, o ad ascoltare gli speciali radio che realizzava Pietro intervistandovi sul posto.
Sono contentissimo degli effetti che questi concerti hanno avuto (in voi e in me) ma quello che avete scritto è davvero speciale.
Qualcuno ha pubblicato un vero e proprio (bellissimo) diario della giornata del concerto a cui ha assistito,
qualcuno ha chiesto di lasciargli un paio di giorni per riprendersi e poter finalmente commentare,
qualcuno ha stretto di più il contatto con altri che c'erano o ne hanno scritto,
qualcuno ha usato la parola "grazie" con tutto il sentimento che un termine così efficace può muovere,
qualcuno si è quasi firmato con una frase di una mia canzone facendomi sentire il peso che possono avere certi concetti nella vostra vita e ricordandomi dei passaggi che quasi avevo dimenticato (alcuni da "la forza della banda" o da "buon compleanno Elvis" o da altri pezzi che da un sacco di tempo non suono o non riascolto),
qualcuno ha semplicemente trovato le parole per "canalizzare" tutta l'emozione provata.
Poi c'erano un paio di constatazioni che sono finite in quasi tutti i vostri commenti:
1-    Luciano sembrava proprio felice
2-    Ero a due metri da lui

Ebbene, se ci pensate bene queste due cose stanno bene insieme perché se voi eravate a due metri da me ANCHE IO ERO A DUE METRI DA VOI e, quindi, per forza ero felice.

I ClanDestino tanto erano al settimo cielo durante questo mini-tour quanto erano toccati e commossi dopo l'ultimo concerto a Senigallia. Sono stati davvero bravi. Torneranno (insieme alla Banda) per i concerti negli stadi.

Vi scrivo di giovedì sera, da alcuni giorni abbiamo cominciato la preparazione dei concerti nei palazzetti.
Dobbiamo lavorare molto per far convivere diversi suoni e parti musicali su quei palchi.
Inoltre, ovviamente, la scaletta sarà molto diversa rispetto ai club (sarebbe troppo facile, altrimenti, no?).
Guardo il calendario: è il 2 marzo.
Mancano tre settimane.
Speriamo che passino alla svelta.

Tenete botta

Venerdì, 3 marzo 2006