Giovedì, 14 novembre 2019

Kaiser Chiefs, "Employment" (B-Unique)

Employment dei Kaiser ChiefsQuesta settimana ascoltiamo qualcosa da “Employment”, album d’esordio degli inglesi Kaiser Chiefs. Vengono da Leeds ma il loro nome e' lo stesso di una squadra di calcio sudafricana in cui e' cresciuto calcisticamente Lucas Rabede, ora capitano del Leeds. Questo legame tra sport e musica ha portato i Kaiser Chiefs (musicisti) a un disco di puro e ludico divertimento, a partire dal libretto che lo accompagna, graficamente impostato come un gioco dell’oca. La loro musica, gia' definita “ il definitivo risveglio del brit-pop” sembra una naturale evoluzione dei primi Blur, con una grande attenzione per certi suoni anni 80 e molta, ma molta simpatia per il “Combat rock”. Non a caso, prima di chiamarsi Kaiser Chiefs, questa band faceva garage-punk col nome di Parva.

Kaiser ChiefsI predict a riot” e' il brano che, insieme a “O.M.G. (Oh My God)” probabilmente, meglio rappresenta tutto questo mix. Si potrebbe, molto banalmente, definirlo un disco “estivo”, dove cori quasi da stadio (e da cosa, altrimenti?) entrano immediatamente in testa insieme all’energia delle chitarre e a quell’atmosfera “alternative 80s” che, come dicevamo in apertura, il brit-pop aveva ampiamente adottato una decina d’anni fa.

Se avete non resistete al richiamo di “Rock the casbah”, se vi sono rimasti nel cuore i Pulp di Jarvis Cocker o gli Suede di “Trash” e “Beautiful ones”, non perdetevi questo “Employment”, altrimenti, vi aspettiamo al prossimo Punto d’ascolto.

Venerdì, 1 luglio 2005