Domenica, 18 aprile 2021

Luciano e Francesco al Teatro Ariosto

Reggio_1Venerdì 15 ottobre. Siamo a Reggio Emilia, diciassettesima tappa de "Alla Ricerca Del Grande Fiume", iniziativa realizzata dall'Università di Scienze Gastronomiche che coinvolge 153 studenti impegnati in bicicletta a seguire il percorso del Po, dal Monviso all'Adriatico. Il clou della tappa reggiana avviene in serata all'interno di un gremitissimo Teatro Ariosto dove sul palco, seduti attorno a un tavolo fornito di lambrusco e circondato dalle bici, sono ospiti Luciano e Francesco Guccini, stimolati al dialogo dal giornalista Michele Serra.


(Ligachannel ringrazia l'Università di Scienze Gastronomiche e la Nuova Accademia di Belle Arti per le riprese, curate da Dario Leone, Sara Haretz, Pietro Porro e Davide Bedoni).

 

Reggio_4Francesco e Luciano hanno pranzato insieme e fatto una visita anche a LigaChannel durante il pomeriggio.
Il Po è un tema che tocca diversi aspetti della vita di tutti giorni perchè è il Po che probabilmente si è "ammalato" prima di tutti preannunciandoci mutazioni ambientali rilevanti di cui sentiamo oggigiorno parlare ormai ovunque. Luciano il Po ce l'ha a pochi chilometri da casa, Guccini è nato a Modena ma il trasferimento sull'Appennino Tosco-Emiliano avvenuto pochi mesi dopo la sua nascita lo ha allontanato ulteriormente da qualsiasi città in cui il Grande Fiume fa sentire la propria influenza. Tuttavia anche Francesco ha il "suo Po": si chiama Limentra e gli scorre di fianco a casa. L'acqua di quel fiume l'ha pure bevuta e in quelle acque ci pesca il Brocciolo (o "Scazzone"), esemplare ittico che, stando ai suoi racconti, è ottimo da consumare a pasto. Il dialogo tra i due risulta divertente e allo stesso tempo interessante, soprattutto quando Serra, straordinario conduttore, introduce il discorso ambientale legandosi al Premio Nobel fresco di nomina Al Gore.

Reggio_2Il Liga, da sempre sensibilissimo alle tematiche ecologiche, oltre ad esternare la sua felicità per l'importanza del riconoscimento attribuito a Gore, esprime la sua opinione su quanto secondo lui, sia importante compiere anche soltanto piccoli gesti quotidiani per migliorare alcune situazioni (ad esempio la raccolta differenziata dei rifiuti) e ricorda quanto il Po, ogni volta che vi si reca, gli provochi sistematicamente sensazioni emotive fortissime, difficilmente spiegabili a parole.
Luciano crede fortemente nelle nuove forme di energia, negli investimenti futuri che porterebbero, secondo gli esperti, ad annullare quasi completamente l'utilizzo del petrolio, evitando inquinamento e soprattutto favorendo automaticamente un notevole risparmio economico. Parla del suo appoggio all'iniziativa "Live Earth" avvenuta il 7/7/07 con la proposta su LigaChannel della sua versione di "Eppure Soffia".

Reggio_3La serata prosegue tra scambi di battute e seri momenti di riflessione. Guccini è incontenibile con le sue storie montanare e Luciano racconta la sua unica esperienza di pesca notturna in Po, avvenuta in barca su invito del suo ex titotlare quando faceva il ragioniere.

Lunedì, 15 ottobre 2007