Mercoledì, 21 febbraio 2018

19/12 Reggio Emilia: il racconto di Simone

Racconta il tuo concerto di Luciano a teatro, inviando un email a: teatri@ligachannel.com

Siamo qua....è passato più di un anno da quel famoso 10 settembre 2005 una
data che tutti noi ricordiamo..una data che anche il Liga secondo me ricorda
perchè con il Campovolo ha dato un assaggio di un 2006 fantastico
...Be siamo qui non alle quattro ma alle nove di sera nella sua
Reggio Emilia...a teatro, no scusate AL VALLI.
L'entusiasmo è alle stelle, sedersi lì su quelle poltrone rosse per due ore che secondo me
nn scorderò mai più e un' emozione unica al mondo.
Ci siamo è arrivato il nostro ennesimo Giorno dei Giorni e adesso si parte
giustamente cn un breve filmato in ricordo dell'iniziativa benefica...ma poi
il sipario si chiude e stanno arrivando...anzi s'intravedono già sotto
quell'enorme tendone rosso.
Alle ore 21.05 le note della bellissima
"Siamo qui per l'amore" hanno inizio..un sound da far alzare la pelle di
almeno due dita...e l'atmosfera sale guardandomi in torno e vedendo la gente
che canta parola per parola tutte le canzoni del nostro"Dio" è una cosa
davvero inimmaginabile.
Poi la frase che ci ha dato la carica dei concerti...perchè il Liga ha ragione ognuno dovrebbe fare quello che s sente
d fare nonostante il posto...e cosa vuoi che noi ci tiriamo indietro
LIGA??????....bè direi proprio di no anzi...sulle note di "Si viene e si
va"..e arrivato anche il coro inaspettato, nn era in programma ma
abbiamo preso dal 9 al 10 quindi direi che va piu che bene!!!
La magia va avanti le emozioni salgono a dismisura e mentre mi continuavo a sentire
più LEGGERO che mai..la mia leggerezza si espande con quell'uomo di nome Mauro
Pagani..anzi più che uomo direi un mito perche nonostante tutto ero
davanti a colui che ha suonato cn il grande Fabrizio De Andrè.
Poi la cosa che speravo succedesse è successa...nonostante l'atmosfera
acustica del teatro..c'è poco da fare..il rock'n'roll lui ce l' ha nelle vene al
posto del sangue, per le ultime canzoni ci siamo trasformati, sembrava di
ripercorre tutto il tuor del 2006 e di ritornare al già citato 10
settembre. Solo il pensiero di poter saltare e URLARE CONTRO IL
CIELO praticamente a un metro e mezzo da Luciano è una cosa che sognavo da
sempre...e il sogno si è avverato.
Vedere il proprio cantante a un metro e mezzo è una cosa davvero paurosa
perchè è quello che con le sue canzoni mi da la forza
di andare avanti nei momenti più difficili e quello che mi ha dato, e spero me ne faccia vivere altri, concerti indimenticabili.
Bè liga cosa dire...grazie davvero di cuore per quello che ci hai dato in questo 2006...adesso però
l'importante e che nn c fai aspettare troppo tempo..perchè io ho gia voglia
d un'altro concerto..quindi fai un po te......

Se sotto il cielo c'è qualcosa di speciale passerà di qui prima o poi....Liga
tu sei quella cosa speciale che e passata sotto il nostro cielo.....GRAZIE
DI CUORE.....

alla prossima...

Giovedì, 21 dicembre 2006