Venerdì, 19 luglio 2019

15/11 Novara: il racconto di Chiaretta

NovaraRacconta il tuo concerto di Luciano a teatro, inviando un email a: teatri@ligachannel.com

Teatro Coccia, ore 21: si abbassano le luci, si apre il sipario: in mezzo al palco un uomo seduto su una seggiola.

E' lì da solo, anzi no. Con lui la sua migliore amica, Chitarra.

Si parlano: lui muove le dita, lei risponde con suoni incantevoli. Son fatti l'uno per l'altra!!!

Sembrano ignari di essere osservati da diverse centinaia di anime in attesa.

Lui se ne accorge e comincia a conversare anche con noi, nel modo più semplice e diretto di cui sia capace: cantando!

Si presenta: "Sono quì per l'amore...", parole che arrivano come un fulmine in fondo al cuore provocando un incendio di emozioni.

"Anche non lo siamo!!!".

Inizia uno splendido botta e risposta: loro due dal palco, noi dalla platea e dai palchi.

L'uomo invita alcuni suoi amici a partecipare: loro entrano, si siedono, s'inseriscono delicatamente in quella stupenda conversazione, senza prepotenza.

Magia aggiunta ad altra magia!!!

Ogni tanto l'uomo si ferma (forse Chitarra è stanca), parla, legge. Poi riprende, con lui tutti gli altri...

La conversazione prosegue senza intoppi. Sul finale i toni si fanno piuttosto accesi: non c'è rabbia, né rancore, solo la voglia di esprimere con tutte le proprie forze il proprio sentirsi meravigliosamente bene.

Lui, Chitarra e i suoi amici se ne devono andare. "No, non ci lasciate proprio ora!!!".

S'intrattengono ancora un po' con noi, poi se ne vanno davvero. Il sipario si chiude. Fine della conversazione.

Nell'aria nessuna tristezza, solo la consapevolezza che prima o poi le nostre strade si incroceranno di nuovo. Allora torneremo a chiacchierare: con parole vecchie e nuove riprenderemo il discorso dove l'abbiamo lasciato.

Alla prossima,
Chiaretta

Venerdì, 17 novembre 2006