Martedì, 12 marzo 2019

Dal 18 al 25/11, camicia di Liga all'asta per Amnesty Intl.


L'asta si è chiusa alle ore 13.03 di mercoledì 25/11/2015. La camicia ha raggiunto il prezzo di € 1.010,00 che verranno devoluti a sostegno della campagna "Mai più spose bambine", promossa da Amnesty International.
Complimenti e grazie al vincitore!

Ligabue aderisce da diversi anni a "Desideri all’asta", mettendo a disposizione qualcosa di suo per contribuire alla raccolta fondi in favore delle iniziative promosse dalla sezione italiana di Amnesty International, quest'anno a sostegno della campagna "Mai più spose bambine".

Luciano ha scelto di donare, in questa occasione, una camicia storica che indossò nel primo servizio fotografico* per la promozione di “Buon compleanno Elvis", album che proprio quest’anno festeggia il suo ventennale, celebrato nel concerto "Campovolo 2015" lo scorso 19 settembre.

Dalle ore 13 di mercoledì 18/11 alle ore 13 di mercoledì 25/11 potrai partecipare all'asta su ebay.it, tentando di aggiudicarti la camicia del Liga. Il vincitore, oltre al capo di abbigliamento, riceverà una fotografia di Luciano con dedica personalizzata.
Clicca qui per partecipare all'asta!

*Grazie a Guido Harari per l'utilizzo a titolo gratuito delle foto di Ligabue

Dal comunicato stampa
"Desideri all'asta" si svolge quest'anno dal 18 novembre al 16 dicembre 2015. Grazie all’appoggio di nuovi e vecchi “amici” del mondo della musica, della cultura e dello spettacolo, sarà possibile aggiudicarsi su ebay.it oggetti e situazioni che il denaro normalmente non può comprare.

I fondi raccolti, in particolare, andranno a sostegno della campagna “Mai più spose bambine” contro i matrimoni precoci e forzati, per realizzare un cambiamento positivo nella vita di donne e bambine per cui non c’è libertà, non c’è giustizia, non ci sono diritti umani.
Secondo le stime del Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa), infatti, 13.5 milioni di ragazze ogni anno nel mondo sono costrette a sposarsi prima dei 18 anni con uomini molto più vecchi di loro: 37 mila bambine ogni giorno alle quali, di fatto, viene negata l’infanzia. Isolate, tagliate fuori da famiglia e amicizie e da qualsiasi altra forma di sostegno, perdono la libertà e sono sottoposte a violenze e abusi.
Amnesty International Italia intende sensibilizzare l’opinione pubblica su questo fenomeno che si radica nella povertà, nella discriminazione e nell’arretratezza culturale; incrementare l’attenzione dei governi nei paesi in cui è presente questa pratica affinché sia bandita; favorire l’avvio di indagini imparziali, tempestive ed esaurienti su ogni denuncia di violazione dei diritti umani basata sulla discriminazione; contribuire a far sì che le bambine non subiscano decisioni riguardanti il loro corpo che siano causa di violazioni dei diritti umani e vivano la propria vita senza interferenze da parte di altri.

Lunedì, 16 novembre 2015