Giovedì, 27 aprile 2017

"Grazie Palermo per come ti sei fatta vedere!"

Il rock di Luciano ha fatto nuovamente "tremare" il Velodromo "Borsellino" di Palermo.

Una giornata caldissima quella che ha accolto la penultima tappa all'aperto di "Ligabue: Stadi 2010", non solo dal punto di vista meteorologico: il ritorno in Sicilia del Liga, dopo lo scorso 24 /07 a Messina, è stato infatti nuovamente salutato da una folla incandescente.

Puntualissimo alle 21, lo show di Luciano parte con i primi tre brani di "Arrivederci, Mostro!" e già si intuisce dai primi forti entusiasmi che il proseguimento sarà una pedalata tutta in discesa. E infatti il Liga saluta la città con accento siciliano sfoderando un "Miiiiii Palemmo!!!", con il pubblico che si scatena ulteriormente e viene immediatamente travolto da "Balliamo sul mondo" e "Bambolina e Barracuda" in sequenza come da primo album.

Sono 25 i brani totali in scaletta per oltre 2 ore di show.
Il momento acustico tocca stasera a "Seduto in riva al fosso" che sembra verosimilmente cantata su una riva: Luciano al centro del prato sulla passerella, chitarra a tracolla e migliaia di voci intorno ad accompagnarlo. Da brividi.

Non da meno sono i pezzi dell'ultimo album: il pubblico sembra già avere deciso che "Ci sei sempre stata" e "Il peso della valigia" debbano essere classici di repertorio da annoverare ai due singoli finora usciti: "Un colpo all'anima" e "Quando canterai la tua canzone".

Luciano saluta la Sicilia per la seconda volta in questo 2010, ricambiato da un affetto speciale che ogni volta gli viene riservato.

Palermo ha risvegliato l'estate e il Liga non ci ha pensato due volte a rituffarsi in questo autentico e godereccio bagno di calore.

Ci vediamo a Bari, sabato 11/09 per l'ultima tappa all'aperto del tour, prima di concludere con le tre date al PalaOlimpico di Torino.

 

Flickr - fotogallery di Palermo 07 Settembre

 

Aggiornamenti in tempo reale da Twitter

Feeds del 07/09